Rapaci selettori

I rapaci, sono dei predatori, specificatamente carnivori, quindi dei selettori.

In natura hanno una notevole importanza, in quanto catturano serpenti, topi, le prede più deboli.

Questo permette di tenere sotto controllo il numero degli animali predati, che se non sottoposti a selezione aumenterebbero notevolmente, come ad esempio i topi che sono portatori di malattie pericolose per l’uomo.

Di seguito un esempio dell’importanza della selezione dei rapaci.

STORIA DELLA FALCONERIA

La falconeria come mezzo di caccia per procurarsi il cibo, ha origini antichissime, risale a circa 5000 anni fà nata in Medio Oriente. Successivamente la falconeria ha avuto il suo massimo splendore nel medioevo, ad ogni specie di rapace corrispondeva un titolo nobiliare.

Poi con l’avvento delle armi da fuoco, la falconeria era quasi scomparsa, successivamente i falchi vennero visto come qualcosa di nocivo e venivano uccisi senza scrupoli.

Negli anni ’70 a causa del buco dell’ozono le uova dei pellegrini non riuscivano a schiudersi naturalmente, provocando quasi l’estinzione di questo magnifico rapace, tutte le associazioni, federazioni e falconieri del mondo si unirono per evitare l’estinzione del pellegrino, contro il buco dell’ozono, un unione internazionale per una causa ambientale senza precedenti.

Negli anni ’80 la falconeria venne rivalutata, sviluppandosi senza precedenti, fino a tutelare i rapaci come specie protetta. Oggi la falconeria è diffusa in tutto il mondo, con migliaia di associazioni e appassionati.

La falconeria viene praticata attraverso la caccia, le dimostrazioni, didattica ambientale, allevamento e riproduzione di rapaci, bird control.

falconeria a settembre

Si comunica che i nostri rapaci, sono in muta, pertanto l’attività di falconeria è sospesa fino ai primi di settembre.

Inizieremo i primi voli nel mese di settembre. Quindi per chi volesse visitare i nostri rapaci, potete contattarci a fine agosto.

Falco al logoro

Falconeria a Norcia

Ho iniziato l’attività di falconeria nel 2008 qui a Norcia ai piedi dei Monti Sibillini, da allora non ho mai smesso di praticare questa vera e propria arte.

Ho iniziato con la poiana di Harris, successivamente passato al pellegrino, gheppio tutti animali per me fantastici non esistono rapaci di categoria A o B se si sanno prendere, sono tutti emozionanti.

Da circa un anno ho iniziato con il gufo reale, quindi con la guferia animale possente, misterioso, intrigante che da anche delle soddisfazioni, questo per avere anche un esperienza più completa nel mondo dei rapaci.

Al momento i miei Harris, Gheppio, Pellegrino, Gufo Reale, mi danno un bel da fare in termini di tempo e di attenzione ma vale la pena sicuramente, non si finisce mai di imparare.

Con gli anni ho iniziato a fare delle dimostrazioni e corsi di avvicinamento alla falconeria, è incredibile come i partecipanti siano attratti da questo mondo dei rapaci e l’entusiasmo che mostrano quando li vedono volare.
Per me la strada migliore che possa intraprendere un rapace da un falconiere è la falconeria classica, ossia la caccia con il falco, eticamente permette di far vivere il falco più vicino possibile a come sarebbe stato in natura e di essere autonomo nel caso volasse via.

Giuseppe Fasulo falconiere

Muta dei rapaci

E’ iniziata la muta del nostro allevamento di rapaci della scuola di falconeria nei pressi di Norcia (PG).

Vediamo nello specifico cosa significa muta, potete andare su questo link.

Ecco nelle foto sottostanti le penne dei nostri rapaci:

Penne remiganti
Penna remigante di Astore (Maya)
Penna remigante di Poiana di Harris
Penna remigante di Pellegrino (Vento)
Penna remigante di Gheppio (Tasha)

Centro di falconeria in Umbria